Assemblea annuale degli iscritti 2009

ASSEMBLEA ANNUALE DEGLI ISCRITTI 2009

Relazione
A nome del Consiglio Direttivo e dei Revisori dei Conti, nonché dei componenti delle commissioni, del personale amministrativo del Collegio IPASVI di Varese porgo il ben venuto a tutti gli iscritti presenti, ed un ringraziamento per la fiducia accordata a questo gruppo eletto nelle passate elezioni. Siamo stati spinti a presentarci come gruppo dalla convinzione che alla professione infermieristica in generale e al gruppo professionale infermieristico della Provincia di Varese servisse un po’ di “vento” ovvero novità, sulla base di questo vento, il gruppo che si è denominato il Veliero, vuol fare vela verso nuovi orizzonti! Aprendosi a tutto il mondo professionale, al volontariato, avvicinandoci alla gente e facendoci conoscere, cerchiamo di andare incontro ai bisogni dei cittadini valorizzando il nostro profilo professionale.
Consuntivo 2008
Sulla base della relazione programmatica del 2008, dei verbali e delle note amministrative presenti in Collegio, ritengo che il precedente consiglio e le commissioni ad esso collegate abbiano portato a termine quanto stabilito all’inizio del 2008.
Relazione programmatica 2009
Il programma presentato per del triennio 2009/2011 prevede un grande impegno volto a:
*
tutelare e valorizzare la professione dell’infermiere curandone lo sviluppo
in tutti gli ambiti che la normativa consente (dipendenti pubblici, privati, libera professione).
*
Contribuire alla formazione continua e al costante aggiornamento dei
professionisti al fine di migliorare la qualità dell’assistenza infermieristica erogata.
*
Attivare e collaborare a iniziative volte a fornire ai cittadini informazioni
aggiornate sull’operato degli infermieri migliorandone l’immagine. *
Collaborare con le associazioni professionali e di volontariato per promuovere una cultura della salute nella popolazione della Provincia.
*
Sostenere iniziative di ricerca e sviluppo professionale finalizzate a
garantire una sempre maggior qualità delle prestazioni infermieristiche erogate ai cittadini.
Per perseguire queste finalità intendiamo raggiungere i seguenti obiettivi:
*
collaborare con sindacati, associazioni ed entità politiche per promuovere
iniziative finalizzate a: abolire il vincolo dell’incompatibilità all’esercizio libero professionale e introdurre l’indennità di esclusività di rapporto (come per i medici).
*
Valorizzare e tutelare l’attività infermieristica sia dal punto di vista
professionale sia dal punto di vista economico e sostenere le iniziative per il riconoscimento dei Master e della Laurea Magistrale.
Presidiare il percorso formativo e l’inserimento delle figure di supporto.
*
Vigilare sul fenomeno dell’immissione di personale infermieristico
extracomunitario attraverso un’attenta valutazione della preparazione professionale e della conoscenza della lingua, contrastando l’esercizio abusivo e lo sfruttamento e intermediazione di mano d’opera.
*
Promuovere commissioni e gruppi di studio su specifiche tematiche di
interesse contingente e su aspetti culturali professionali aprendole alla partecipazione attiva di tutti gli iscritti.
*
Promuovere eventi ECM/CPD che soddisfino i bisogni formativi degli iscritti
che operano in tutte le realtà della Provincia (territorio, RSA, ospedale, strutture private) ad un prezzo accessibile e organizzati su tutto il territorio della Provincia (non solo a Varese).
L’impegno è rivolto anche alla regione, si è da poco ricostituito il Coordinamento Regionale dei Collegi IPASVI della Lombardia, che vede come Coordinatore la collega di Bergamo Beatrice Mazzoleni, vice Coordinatore il collega ci Mantova Andrea Guandalini, Tesoriere il collega di Cremona Enrico Marsella e in qualità di Segretario il sottoscritto. Il Coordinamento regionale ha lo scopo di uniformare alcune dinamiche dei collegi, dalla segreteria alle modalità di esami per stranieri, corsi OSS… Portare alla regione proposte per affrontare criticità come la carenza infermieristica ed i carichi di lavoro. Collaborare con la Federazione Nazionale dei collegi IPASVI per le iniziative nazionali e le commissioni di lavoro. Il tutto con la forza di un gruppo unito che rappresenta 1/7 di tutti gli infermieri italiani.
Per affrontare le dinamiche provinciali sono state create delle commissioni ad hoc con specifici obiettivi.
OBIETTIVI Commissione “web”:
Garantire un’informazione puntuale, rapida e il più possibile completa a tutti gli iscritti attraverso la ideazione, realizzazione ed aggiornamento di un nuovo sito internet.
Curare i rapporti con gli organi di stampa e favorire i rapporti con le associazioni professionali ed altre associazioni. Coinvolgere i colleghi infermieri
ad ogni livello al fine di stimolare una collaborazione attiva per mantenere vivo e patrimonio di tutti lo strumento web. Coinvolgere i cittadini in attività finalizzate al giusto riconoscimento sociale della professione. È nostro desiderio creare un database con i dati di tutti gli iscritti ed una mail-list con la quale raggiungere ognuno di voi tempestivamente per offrire servizi ed opportunità. OBIETTIVI Commissione “rapporto con gli iscritti”:
Mantenere un contatto aperto e continuo con tutti gli iscritti del collegio, attraverso vari settori operativi. Il primo settore è rappresentato dal periodico informativo. Questo è stato rinnovato totalmente perché siamo convinti che l’ organo di stampa del collegio debba essere uno strumento diretto, leggero e di facile lettura. Vi troverete molte novità, dal formato alle nuove rubriche, fino al nuovo nome : il Veliero, come mezzo veloce e sospinto dal vento del nostro entusiasmo e dalle competenze di colleghi preparati e motivati. Avrà una cadenza bimestrale, allo scopo di fornire informazioni attuali ed aggiornate. Invitiamo tutti gli iscritti a rendere il veliero uno strumento utile e dinamico segnalandoci notizie e informazioni, aiutandoci a divulgare quello che vi sembrerà interessante, suggerendoci come migliorare le rubriche esistenti o proporne di nuove. Una delle scelte del nuovo Consiglio Direttivo, è quella di investire al meglio i fondi economici a disposizione. Un secondo settore in cui ci impegneremo è quello di incentivare tutti gli iscritti a partecipare ad eventi formativi, tramite sostegno economico .Vogliamo, inoltre, stipulare convenzioni con sconti presso i vari esercizi commerciali presenti sul territorio di tutta la provincia, di cui tutti gli iscritti possano usufruire (per esempio: supermercati, agenzie viaggio, librerie, farmacie, abbigliamento, calzature…).
Nel prossimo futuro vorremmo dare un’ altra opportunità agli iscritti, proponendo momenti di incontro anche sui luoghi di lavoro, avvalendoci di supporti tecnico-specialistico. Crediamo che un confronto tra professionisti, che vivono realtà sanitarie/operative differenti, possa essere una possibilità di crescita ed uno stimolo al miglioramento professionale. Il Collegio ha anche stipulato un rapporto di collaborazione con uno studio di avvocati al quale gli iscritti possono accedere per le dinamiche professionali e lavorative che richiedono una consulenza legale.
OBIETTIVI Commissione “tutela della professione”:
Fornire la possibilità ai liberi professionisti (o per i futuri tali), di avere una consulenza attraverso il Collegio, data da un collega esperto in grado di fornire informazioni ed eventuale materiale informativo sull’argomento, in collaborazione con il Coordinamento Regionale dei collegi IPASVI della Lombardia creare linee guida che facilitino il professionista. Inserire nel sito web un elenco dei liberi professionisti disponibili per favorire la consultazione da parte dell’utenza. Per gli infermieri extracomunitari, fornire del materiale consono per la preparazione delle prove da superare per l’iscrizione al Collegio stesso. Vigilare sulla formazione degli OSS.
OBIETTIVI Commissione “formazione”:
Attività formative anno 2009
Sostenere ogni iscritto nello sviluppo del proprio portfolio di competenze:
informando gli iscritti sulla possibilità offerta dal Collegio per gestire il proprio dossier formativo.
Raccogliere (dal mese di agosto al mese di ottobre) attraverso il sito le richieste formative degli iscritti. Elaborare nel mese di novembre i dati raccolti in merito alle richieste e utilizzare le informazioni per promuovere gli eventi dell’anno 2010. Per questo primo anno è stato organizzato il corso accreditato “ECM obbligo o opportunità”, sono in preparazione tre edizioni di un corso riguardante il nuovo codice Deontologico, come da indicazione della Federazione nazionale collegi IPASVI. Gli eventi formativi saranno effettuati in diverse sedi della provincia al fine di raggiungere il maggior numero di iscritti. Verificare la possibilità di sostenere economicamente la partecipazione degli iscritti ad eventi formativi di rilevanza nazionale ed internazionale.
Diffondere le informazioni necessarie per reperire i risultati della ricerca infermieristica e saperli leggere in modo critico: offrire la possibilità di consultare riviste e testi sia cartacei che on-line tramite la biblioteca universitaria ed il Collegio, organizzare incontri formativi con esperti circa le modalità per reperire le fonti bibliografiche.
Istituire una borsa di studio annuale per i neolaureati meritevoli che si iscrivono al Collegio di Varese: conferire una borsa di studio per un neolaureato infermiere della sessione autunnale dell’anno accademico 2008-09. OBBIETTIVI commissione “rapporto con le istituzioni”
Diffondere l’immagine dell’infermiere nella società attraverso la collaborazione attiva con le Istituzioni locali; ricercare spazi ed iniziative comuni per la tutela della salute del cittadino; rendersi visibili alle istituzioni gli Enti territoriali al fine di valorizzare la figura dell’infermiere. Verrà quindi effettuata una mappatura del territorio provinciale e contattati Comuni, Associazioni di volontariato, Aziende Sanitarie, RSA, ASL, Università Istituti Scolastici ecc… ai quali, e con i quali, promuovere anche eventi di educazione sanitaria.
CONCLUSIONI
Concludendo vorrei ribadire il concetto che il Collegio è fatto da più di 4600 iscritti e non solo dai componenti di questo Consiglio, noi ci sforzeremo di rappresentarvi al meglio e di venire incontro alle necessità di tutti gli iscritti e della popolazione del nostro territorio, confidiamo nell’aiuto di tutti affinché il servizio fornito sia sempre più mirato e di qualità.
Il Presidente Aurelio Filippini

Disponibile il nuovo numero di
ottobre – dicembre 2022

Consulta i corsi.

Formazione a distanza con crediti ECM.