CONVEGNO “LE BASI DELLA NUTRIZIONE ENTERALE IN OSPEDALE E A DOMICILIO” 07/11/2015 CARDANO AL CAMPO

La malnutrizione per difetto è una vera “malattia nella malattia”. Si stima che almeno il 15% dei pazienti sia a rischio di malnutrizione. Più in generale in Ospedale e nelle Rsa un paziente su 3 è malnutrito o a rischio di malnutrizione e un paziente oncologico su 5 muore di malnutrizione. Da anni si è affrontato il problema ricorrendo alla nutrizione artificiale e in particolare a quella enterale.

I dati di una recente indagine epidemiologica nazionale sulla Nutrizione Clinica extra-ospedaliera hanno evidenziato che l’85% delle persone che vengono seguite per la nutrizione al domicilio si alimentano per via enterale, mentre per quanto riguarda le RSA questo dato raggiunte il 97% (SINPE, 2012).

Il costo di una giornata di Nutrizione Enterale ospedaliera varia è sovrapponibile a quello della ristorazione ospedaliera standard ed è ormai dimostrato che, riconoscere e trattare la malnutrizione, riduce i costi sanitari.

Il ruolo dell’infermiere nella valutazione dello stato nutrizionale, nella prevenzione della malnutrizione e nella nutrizione enterale è molto rilevante e articolato.

 locandina nutrizione enterale
 SCHEDA-D’ISCRIZIONE nutrizione enterale

Disponibile il nuovo numero di
ottobre – dicembre 2022

Consulta i corsi.

Formazione a distanza con crediti ECM.